Scrivere

Racconto #1 di come Paolo scelse di diventare scrittore

Storia.
Paolo ha da poco passato i trent’anni. In modo comico, onesto e sempre attratto da tutto ciò che non può raggiungere, sia un soffice crine di biondo profumo che una gloria letteraria che ancora non ha capito come riuscire a fare arrivare. Sua madre ha sempre creduto in lui, da quando conservava i pensierini delle elementari e i temi delle superiori come oggetti antropologici, degni di un museo o di una galleria d’arte moderna. Con quella grafia, sghemba e tremolante, aveva scritto ben più di 4 romanzi e qualche poesia, una sterminata mole di racconti da fare invidia a qualsiasi prolifico scrittore da Jack London ai profeti russi.

Continue Reading

By

Read More

Raccontare storie

Quando i profumi diventano parole

L a prima volta che mi hanno invitato a provare il cous cous ero molto contento. In tutta la stanza l’aria era pervasa da un profumo di spezie orientali che piano piano hanno inebriato l’ambiente. Continue Reading

By

Read More

Tre consigli per iniziare a scrivere

…e votarsi alla leggerezza…

Ultimamente mi è capitato di leggere delle cose orribili, scritte da tante persone che credono di voler diventare scrittori o “professionisti” della letteratura. Ho notato che gran parte di esse sono votate allo stupore del lettore per mezzo di espedienti riconducibili a dello stupidissimo sesso da videocassette di 30 anni fa. Continue Reading

By

Read More

Scriviamo di più!

Una pratica, ma forse un piacere di avere una società più pensante

Viene fuori che l’Italia scopre che i giovani non sanno più scrivere. Sì, beh d’altronde non scrivono mai. O meglio, scrivono ma in modo del tutto inadeguato, non frasi ma prototipi di strutture di un linguaggio che non è più il loro. Sarebbe semplice dare la colpa ai mezzi tecnologici e di fatto essi sono il primo capro espiatorio di tutti questi mali da cui è affetta la lingua, però forse si può allargare il discorso ad una concezione più ampia del tema. Continue Reading

By

Read More

× Close