Blog

Il Pisa Book Festival 2017

Pisa Book Festival è bellissimo. Non lo dico perché son toscano e le cose che fan qui mi piacciono tutte, ma perché credo che per un lettore appassionato, affamato di pagine, trovare solidarietà da acquisti compulsivi in altrettanti esseri animati sia meraviglioso. È febbricitante l’attesa in coda, il suono del biglietto che si strappa, il vociare intenso e corposo degli stand degli editori indipendenti. È corroborante.

Continue Reading

By

Read More

Ho letto Exit West di Mohsin Hamid

E ho deciso che mi meraviglierò più spesso dell’assenza delle frontiere nei romanzi

Oggi non scrivo. Lo dico mentre ancora non capisco se sono sveglio o meno. Potrei anche decidere di soprassedere alla liberatoria cartella di pensieri in libertà e dedicarmi alla lettura degli editoriali. Il problema è un altro, non riesco mai a dire di no ad un testo in cui posso parlare di idee e sensazioni, lontano dai fatti e meno legato al manierismo da redazione. “Devi riuscire a capire subito qual è la notizia”, mi dissero appena iniziai a diventare giornalista. A volte si tratta di scrivere bene di un incontro, altre significa dover dire che non c’è stato proprio niente, nessun uomo e nessun incontro, perché l’assenza o la negazione di una presenza di per sé costituiscono i presupposti o la genesi di un racconto. È una regola che ti impone di scrivere sempre. Ma io oggi non scrivo. Lo confermo. Continue Reading

By

Read More

Perché rileggere i classici?

“Perché si configurano come equivalenti all’universo, ai pari dei talismani”, scriveva Calvino

Che cosa ci porta a scrivere? Io non so cosa rispondere. Sarebbe facile dire che è un qualcosa di innato. Però insomma, mica è possibile farti venire voglia di star lì a pensare e poi a prendere la penna (o la tastiera) e buttare giù qualcosa. Io ho riscoperto da qualche settimana la bellezza di rileggere “i classici” e i loro elementi paratestuali più prominenti come la biografia, la storia, la geografia di una vita, tutte cose che mi hanno spinto a scrivere un po’ di più, giornalmente, occupandomi un po’ di tutto con un buon libro di Jack London sulla scrivania.

Continue Reading

By

Read More

Davvero fingiamo di leggere?

Uno studio inglese dice che raccontiamo spesso bugie su quello che abbiamo letto, complici i film e le serie tv

Si tratta di un’esperienza divertentissima, che fa viaggiare la fantasia e la mente. Sto parlando della lettura (nessuna droga, tranquilli). Ok, direte voi, facile a dirlo, leggere è bello, interessante, onirico, ma ci sono metodi e situazioni diversissime in cui poter dire di essere dei veri lettori. Continue Reading

By

Read More

× Close