Archivio per categoria: Blog

St. Vincent – Masseduction

Sono davvero tanti anni da quando non ascolto un’artista come Annie Frank. In milioni di ipotesi sarebbe stato difficile pensare di poter collezionare pochi album, così diversi tra loro da riassumere nella loro esistenza una intera carriera musicale. Questo vuol dire avere carattere o forse no, significa...

Le Luci della gentrale GEOtermica

La Terra vista attraverso gli occhi di Vasco Brondi La prima volta che ho visto Vasco Brondi in concerto è stato circa 8 anni fa, in un’esibizione catartica, acustica, claustrofobica generosamente concessa assieme a Giorgio Canali, che produsse il primo disco de Le Luci Della Centrale Elettrica....

Come si ascolta oggi un disco rock

Dalla linearità ai processi random, è tutta questione di economia? Ultimamente sto ascoltando diversi album che potrebbero sembrare delle vere e proprie antologie, da tanto sono studiati nei particolari per essere del tutto perfetti come retrospettive momentanee della carriera di un artista. Essenzialmente un disco, come lo...

Il modo di incontrare la musica

Un po’ di tempo fa lessi su una rivista, credo Rolling Stone ma non vorrei sbagliarmi, che Eddie Vedder per un sacco di tempo non conobbe visivamente Pete Townshend degli Who, che egli considerava il suo eroe musicale. Ascoltava le sue canzoni alla radio senza poter andare...

Un Trasloco

In un angolo, polvere e scatole, di libri senza pagine sgualcite, solo nomi e lettere in rilievo di testi usciti da redazioni di filologi e letterati. Dalla finestra il raggio illumina come se la vita fosse in contro luce, con i suoi difetti e le sue armi...

Le lacrime di Anna

Anna ha degli occhi che si incollano al banco. Ogni lunedì mattina, quando entra in classe, appoggia i suoi pensieri sul pavimento e con le braccia conserte sembra che inizi a dormire, di nuovo. Anna sabato ha ballato tutta la notte, mentre io sono stato a dividere...

Io e i Led Zeppelin

Sto ascoltando un disco dei Led Zeppelin. I Led Zeppelin sono la più grande rock band mai esistita, ogni volta che li sento nello stereo, capisco il perché, ancora meglio se la loro musica entra dalle cuffie, come un suono primordiale, un gemito, un caos controllato che...

Sono un cittadino del mondo!

Ieri ho visto un documentario alla televisione dove facevano vedere che nelle miniere di Potosì, in Bolivia, i minatori di argento lavoravano attraverso cunicoli angusti, spingendo carrettini parzialmente distrutti, come quelli di Indiana Jones e il tempio maledetto, o forse ancor più piccoli. Questi minatori – il...

Sono.

Sono un giornalista, ma a volte no, a volte proprio no. A volte ascolto un disco dei Bauhaus o degli Einstürzende Neubauten e quando mi guardo che batto il tempo con le mani sulle ginocchia io penso che se fossi un musicista sarei pazzo, non un giornalista, ma...

Anna

Hanno detto ad Anna che non potrà ascoltare più nulla. Ci sono milioni di ragioni per le quali una persona può diventare triste, ed è strano come il mondo abbia tutto il tempo per fare in modo che in un solo istante il sorriso diventi pianto. Perché...